Italiano English


    • Periodico di
      Informazione turistica
      Aut. Trib. NA n.3104 del 15.04.1982

      Editrice Surrentum
      Viale Montariello, 8 - Sorrento

      Direttore Responsabile:
      Antonino Siniscalchi

      Redazione:
      Luisa Fiorentino
      Mariano Russo

      'Surrentum' viene stampato in 13.000 copie da 'Tip. La Sorrentina' Sorrento
  • Sponsor

All’ Istituto Nautico “ Bixio ” di Piano di Sorrento, Cecilia Coppola e Lia di Renzol’Associazione Culturale Cypraea con il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, dell’Assessorato all’Istruzione della Regione Campania e del Comune di Piano, della Fondazione del Banco di Napoli per l’Assistenza all’infanzia ha organizzato l’incontro con Lia Di Renzo, esperta in didattica differenziata ed intercultura, già preside nelle Scuole di Stato, oggi assessore alla Famiglia al Comune di Roma, scrittrice ed autrice del libro” I ragazzi delle Carine” D R editore. Il libro inaugura la ventesima edizione di “Invito alla lettura”, interessante iniziativa dalla Cypraea voluta da Cecilia Coppola che spiega “ I giovani incontrano gli autori dei libri scelti e letti in piena autonomia, in un confronto diretto che scopre il mondo dello scrittore e ne evidenzia il pensiero e il percorso letterario. Questo incontro di oggi si basa sul problema interculturale che interessa sempre di più il mondo della scuola e della didattica e continuerà nel corso dell’anno, creando una rete di relazioni di discussioni e di proposte proprio da parte degli studenti”. Gli alunni delle classi prime dell’Istituto Nautico Bixio coordinati dalla professoressa Nives Reale, responsabile del Progetto Lettura, e di una classe pilota dell’Istituto Comprensivo “Gemelli” seguita dalla professoressa Mena Gentile, hanno visionato il libro con entusiasmo inoltrandosi con l’Autrice nel mondo delle storie di vita di adolescenti in formazione e del loro viaggio nel mondo della scuola e del suo tessuto sociale. Le Carine accoglie alunni immigrati di varia provenienza, rappresentanti di molte tipologie del pianeta con le loro storie anche dolorose, da Hailji Pan di Pechino, al sudanese Adrel e al ruandese Beniamino. E’ evidente nello svolgersi del racconto che l’Autrice ha diretto una comunità scolastica non facile, l’ ha vissuta e condivisa in tutti i momenti di profondo significato e ha dato ai ragazzi delle Carine una conoscenza umana, nutrita delle proprie esperienze e da quelle altrui. Una scuola speciale, con insegnanti speciali e storie speciali, che dimostra come la convivenza è possibile, la pace è possibile basta adottare un unico requisito: superare le distinzioni nel rispetto della dignità di ogni essere”. I ragazzi delle Carine è entrato nel cuore di tanti studenti del Bixio e il dirigente Francesco Acierno ha palesato la sua soddisfazione e disponibilità a collaborare con l’Associazione Cypraea e programmare nuovi incontri che possano diffondere il messaggio che inviti al rispetto “per ogni creatura”. E’ stata presente la palestinese Souzan Fatayers, premio Regione Campania per la Pace e i diritti umani, testimone che “l’Islam non costituisce impedimento nell’essere in una società europea come l’Italia, e che è fondamentale affermare di essere diversi ma uguali nei diritti e nei doveri ed è basilare che tale confronto avvenga fra i ragazzi proprio nei banchi della scuola”. L’Assessore all’Istruzione Vincenzo Iaccarino ha ribadito con fermezza che la scuola deve diventare una palestra culturale dove i giovani si esercitano con interesse alle problematiche del nostro secolo, quali quella dell’intercultura così attuale.