Italiano English


    • Periodico di
      Informazione turistica
      Aut. Trib. NA n.3104 del 15.04.1982

      Editrice Surrentum
      Viale Montariello, 8 - Sorrento

      Direttore Responsabile:
      Antonino Siniscalchi

      Redazione:
      Luisa Fiorentino
      Mariano Russo

      'Surrentum' viene stampato in 13.000 copie da 'Tip. La Sorrentina' Sorrento
  • Sponsor

IL NUOVO LIBRO DI ROSEMARY JADICICCO

“Interviste dal passato” di Rosemary JadiciccoRosemary Jadicicco, scrittrice napoletana titolare della cattedra di Italiano e Storia, nonché giornalista e già autrice di “Frammenti di vetro” e “Gabbiani solitari”., nel suo ultimo libro, in luoghi e tempi determinati dalla storia e dalla fantasia, interroga come un abile reporter grandi personaggi – tra cui Platone, Mozart, Gian Lorenzo Bernini, Louis XIV, Vespasiano, Carlomagno, Cristoforo Colombo, Napoleone Bonaparte, Michelangelo Buonarroti, Cleopatra, Maria Carolina di Borbone e Matilde Serao – su vita e opere lasciando il lettore ripercorrere grandi imprese di uomini e donne che hanno segnato le loro epoche. Il poeta Tasso spiega all’intervistatrice la sua vita legata a Sorrento e le peripezie della sua carriera e come se vivesse questo tempo le dice di se stesso: “Tanti giovinetti oggi leggono la mia Gerusalemme e l’Aminta sui banchi di scuola. Ancora di più che in Italia, sono tanto stimato anche all’estero, addirittura mi studiano finanche in Giappone, nel Catango”. Jadicicco, ironicamente ma con particolare stile linguistico e con capacità giornalistica, crea con i personaggi storici un dialogo originale che fa del libro una lettura estiva di piacevole compagnia, magari da godere in spiaggia sotto l’ombrellone.
Edito da Manni “Interviste dal passato” è secondo Marcello Veneziani, che ne ha scritto la prefazione, “un viaggio curioso nel tempo e nella storia, costellato di incontri e colloqui con i Grandi. La struttura letteraria, oltre al precedente via etere, non è nuova, anzi alle sue spalle vi è tutta una letteratura che da Omero a Dante fino a Spoon River di Edgar Lee Master, immagina l’incontro e il dialogo con gli Illustrissimi del passato. Ma il piacere della lettura delle pagine di Rosemary è fondato su due ingredienti peculiari: il tono ironico e autoironico dei suoi incontri, la capacità di affrontare con leggerezza e buon gusto biografie solenni e arcinote, sintetizzando vizi, tic e tabù, vite e opere dei grandi, con un occhio di riguardo verso meridionali e napoletani. E dall’altra parte l’utilità pratica dei suoi incontri che costituiscono una guida rapida alla storia e alla cultura, un modo divertito e non impegnativo di raccontare le loro imprese e i loro capolavori e di ricapitolare le loro vite, insomma un riassunto portatile di cultura generale, proficuo a chi sa, per ripassare e compendiare la memoria appannata e affollata; e istruttivo per chi non sa, in quanto offre un panorama nutriente di notizie, stimoli e curiosità”.