Italiano English


    • Periodico di
      Informazione turistica
      Aut. Trib. NA n.3104 del 15.04.1982

      Editrice Surrentum
      Viale Montariello, 8 - Sorrento

      Direttore Responsabile:
      Antonino Siniscalchi

      Redazione:
      Luisa Fiorentino
      Mariano Russo

      'Surrentum' viene stampato in 13.000 copie da 'Tip. La Sorrentina' Sorrento
  • Sponsor

L’Associazione Culturale Cypraea con il Comune di Sorrento – Assessorato alla Pubblica Istruzione, alla Pace e aiSindaco di Sorrento e Cecilia Coppola Diritti Umani, il Museo Correale di Terranova, con il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, della Regione Campania Assessorato all’Istruzione e delle Ambasciate di Francia e di Grecia in Italia hanno presentato a Sorrento nella Sala degli Specchi del Museo Correale il XXI Premio Cypraea per la letteratura, il giornalismo, la scienza e l’arte. La manifestazione si è aperta con il saluto di Cecilia Coppola, presidente della Cypraea, che ha evidenziato come “Il XXI Premio Cypraea ha voluto rendere omaggio a Maria Callas nella ricorrenza del trentennale della sua morte in quanto il linguaggio della musica e del canto costituisce un solido ponte di comunicazione fra i giovani al di là di ogni discriminazione razzistica e culturale. Per questo motivo rendiamo omaggio alla memoria di una donna, la cui “voce” ha riempito i palcoscenici di tutto il mondo, suscitando ammirazione, entusiasmo e reverente adorazione. Una donna che ha ispirato tanti artisti come Giovanni Truncellito, pittore, scenografo e musicista, le cui tele esposte da oggi in Mostra al Museo si immergono nell’anima della divina soprano, ne catturano lo spirito vibrante come corde d’arpa e l’energia di quella “ voce” che apparterrà per sempre alla storia della grande lirica”. Il sindaco di Sorrento Marco Fiorentino ha sottolineato che “Sorrento è il paese della musica che ha ispirato tanti artisti tra cui il grande Caruso nell’ultimo periodo della sua vita. Oggi ospita la Mostra “ I colori del Mito – Omaggio a Maria Callas” , in occasione del trentesimo anniversario della sua scomparsa, mostra alla quale è dedicato l’Internazionale Premio Cypraea, creando un legame almeno ideale tra la nostra città e la regina del Bel Canto, superba Dea dei Teatri lirici di tutto il mondo, che oggi rivive fra noi attraverso il realismo magico di cui sono permeate le tele del maestro Giovanni Truncellito”. Mariano Russo vicesindaco del Comune di Sorrento ha puntualizzato come “Avvenimenti quali il Premio Cypraea arricchiscono l’immagine turistica e culturale di Sorrento, essendo oggetto di richiamo e di attenzione per la popolazione in quanto l’Associazione ha in sé un notevole potenziale di attività e di coinvolgimento che si muovono in un grande spazio dall’impegno culturale al sociale, grazie all’opera infaticabile della presidente Cecilia Coppola che in venti anni ha movimentato non solo adulti ma anche giovani da ogni parte del mondo che si incontrano in penisola sorrentina, si confrontano, interagiscono con i nostri ragazzi e, ritornando nei loro paesi, riportano una bella e qualificata immagine della nostra terra ed invogliano a ritornarci anche da turisti per conoscere non solo le bellezze naturali ma anche la parte storica. Il nostro Museo Correale di Terranova è un fore all’occhiello della città, scrigno prezioso di opere d’arte, e costituisce la sede adatta per avvenimenti di questa valenza. Con orgoglio confesso che anche io, in passato, ho ricevuto dalla Cypraea la statua dello scultore Gianni Visentin, appositamente ideata per l’Associazione, della quale la scultura originale in bronzo si trova al Polo Sud nella Base Italiana di Terranova portata dal professor Giancarlo Spezie, responsabile del Gruppo Oceanografico de l’Università Navale di Napoli, a testimoniare il desiderio che l’Antartide è il cuore pulsante della Natura”. L’ Assessore alla Pubblica Istruzione, alla Pace e ai Diritti Umani, ha motivato la sua attenta collaborazione in quanto “Sorrento e il Museo Correale sono oggi il palcoscenico di un avvenimento culturale internazionale, il Premio Cypraea, che da ben un ventennio è il pioniere di una formula che ha fatto “testo” negli eventi culturali italiani ed europei raggruppando personaggi famosi: da Piero Angela ad Antonino Zichichi, da Carlo Sgorlon a Wilburn Smith, da Michel Quoist a Ysamu Yshji, da Philipe Leroy a Roberto De Simone a Ra_aele Paganini a Giovanni Bollea, e tanti altri che hanno dato il loro contributo alla cultura, alla musica, alla scienza, al giornalismo, alle arti e alla salvaguardia della Pace e dei diritti umani. Un premio che quest’anno ritorna a Sorrento con un omaggio alla indimenticabile soprano Maria Callas in quanto la musica è il linguaggio universale fra i popoli, ai quali bisogna avvicinare le nuove generazioni in nome della cultura della Pace”. Giovanni Buccino Grimaldi presidente del Museo Correale ha spiegato: ”Ancora una volta sono Sorrento e il Museo Correale di Terranova ad essere lo sfondo di un evento di particolare importanza quale il Premio Cypraea che quest’anno rende omaggio ad uno dei miti e dei misteri ancora non del tutto svelati del secolo scorso, la divina “Maria Callas” della quale Giovanni Truncellito ha voluto e saputo interpretarne il poliedrico spirito. D’altronde quale scenario migliore del Museo Correale con le sue collezioni d’arte incastonate tra il verde e il mare ed il suo carattere di “casa” fortemente voluto dai fondatori, e rimasto tale nonostante sia trascorso ormai un secolo dalla sua istituzione, per far coniugare ancora una volta l’Arte in ogni sua forma ed in questo caso la Musica ispiratrice della pittura, nel tentativo sempre più pressante di ritrovare un comune denominatore nella realtà di oggi. Il merito della Mostra va tutto alla sensibilità di Cecilia Coppola che ha compreso ed amato questo piccolo grande Museo ed è a Lei che rivolgo, unitamente al Consiglio di Amministrazione, il mio più sincero grazie”. Filippo Merola, direttore del Museo Correale di Terranova, ha detto: “Nel trentennale dalla scomparsa di Maria Callas, l’Associazione Culturale Cypraea ha organizzato nel Museo Correale di Sorrento, una Mostra di singolare valore documentario del poliedrico artista romano Giovanni Truncellitto. L’esposizione s’inserisce nel programma delle numerose iniziative intraprese dal Museo Correale e si rivolge non soltanto agli estimatori della Callas, ma a tutti coloro che amano l’Arte che certamente ne coglieranno la personalità multiforme della Donna-Mito -Voce, che ha sempre vissuto con intensità e sensibilità la sua vita. Il Museo Correale, sede di eccezionali collezioni d’arte, si trasformerà per oltre un mese nel luogo dove la voce, il carisma, la leggenda della soprano saranno messi in scena insieme ai suoi lati più nascostied umani”. A rappresentare il governo greco il vice console Veriotis Dimitros che ha espresso il compiacimento della sua nazione per il ricordo della grande artista lirica Callas, patrimonio della Grecia, non solo ma di tutto il mondo e ha invitato Cecilia Coppola e Cesare Nissirio a portare anche ad Atene la Mostra di Truncellito, unitamente al messaggio di pace e di grande cultura che la Cypraea già in passato ha divulgato attraverso l’Istituto Culturale di Salonicco e la reggente Giuseppina Candia nella città di Salonicco e nella Macedonia. Luciano Scala, direttore Generale del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, così si è espresso: “Trovo significativa l’offerta culturale promossa dalla Cypraea in una complessa prospettiva internazionale e desidero esprimere il mio apprezzamento per l’intenzione che anima i numerosi progetti volti alla di_usione della lettura e della conoscenza reciproca di tradizioni diverse, che contribuiscono in tal modo a tenere vivo il confronto sui temi dell’integrazione, del dialogo e della pace fra i popoli, della tutela e della valorizzazione dell’ambiente e del patrimonio culturale mondiale.” Antonio Greco, il presidente del Tribunale di Torre Annunziata, ha ribadito l’importanza dell’impegno della Cypraea che dalla penisola sorrentina trasmette soprattutto per le giovani generazioni di tantissime nazioni del mondo perché comprendano che cultura, ambiente e pace siano un trinomio inscindibile e come ogni etnia apporti nuove conoscenze e conoscere signifca proteggere, rispettare e progettare una vita di dimensione umana. I Personaggi selezionati dalla Giuria dei giovani della Cypraea per il Premio Cypraea hanno dato il loro contributo alla cultura, alla musica, all’arte, alla salvaguardia dei diritti umani e alla diffusione giornalistica di avvenimenti inerenti alla Pace. Erano presenti a rappresentare la Giuria Francesca Di Nola dell’Università Federico II di Napoli facoltà di giurisprudenza, Federico Iaccarino, scultore, Francesco Palmieri dell’Istituto Nautico “Nino Bixio” di Piano, Annaluisa Sagristano dell’Accademia Nazionale di Danza di Roma, Selvaggia Senatore, violinista, Cristina Biancone dell’Università di Foggia Facoltà di Medicina, Alaa Amoudi della Jamal Abdel Naser Liceo femminile di Nablus Palestina, delegati a leggere le motivazioni e porre domande ai premiati.

Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8