Italiano English


    • Periodico di
      Informazione turistica
      Aut. Trib. NA n.3104 del 15.04.1982

      Editrice Surrentum
      Viale Montariello, 8 - Sorrento

      Direttore Responsabile:
      Antonino Siniscalchi

      Redazione:
      Luisa Fiorentino
      Mariano Russo

      'Surrentum' viene stampato in 13.000 copie da 'Tip. La Sorrentina' Sorrento
  • Sponsor

FESTIVAL DEL MEDITERRANEO

Dal 12 al 21 dicembre, Sorrento ospiterà il Festival del Mediterraneo: una kermesse destinata a catalizzare l’ attenzione del grande pubblico sui suoni, sui gusti e sulle immagini che, per l’appunto, possono essere considerati tipici di una immensaAntonio Forcione area geografica rispetto alla quale la città del Tasso può essere considerata come una terra rappresentativa. La kermesse, destinata ad avere un alto impatto turistico, sarà caratterizzata da almeno tre diverse sezioni: una musicale, una enogastronomica ed una riservata alle immagini. Sotto il profilo strettamente spettacolare e canoro, questi sono gli artisti e gli appuntamenti in programma: 12 dicembre (Teatro Tasso) Nuova Compagnia di canto Popolare; 14 dicembre (Teatro Tasso) Antonio Forcione Quartet; 18 dicembre (Teatro Armida) Roy Paci & Aretuska; 20 dicembre (Teatro Tasso) Renaud Garcia Fons Trio; 21 dicembre (Teatro Tasso) Marco Zurzolo e Mario Incudine. Tutti i concerti, eccetto quello di Roy Paci & Aretuska (per il quale è previsto un biglietto d’ingresso dal costo di 20 euro), saranno ad entrata gratuita. A rendere particolari gli eventi spettacolari ed a conferire loro un aspetto unico, in ogni caso, concorrerà anche una singolarità gastronomica. I concerti in programma presso il Teatro Tasso, infatti, prevedono anche una platea allestita a ristorante. Lì, chi lo desidera, potrà assistere agli spettacoli e cenare allo stesso tempo in maniera del tutto elegante e raffinata. I menu ideati per il festival dallo Chef rinomato a livello internazionale Giuseppe Aversa infatti sono rigorosamente ispirati alla cultura mediterranea e agli stili di musica in concerto. “Piatti tipici, serviti sempre con un tocco di classe, gli ingredienti scrupolosamente selezionati e la grande esperienza dei nostri cuochi”, come descrive lo stesso staff del ristorante Il Buco di Sorrento, staff guidato dalla maestria di Giuseppe Aversa. Il Mediterraneo, insomma, potrà essere esplorato così anche a tavola attraverso piatti quali “tonno rosso agli agrumi su cous cous alle verdurine” o “spiedino di gamberi su misticanza aromatica”. Le cene (costo 35,00 euro a persona) potranno essere prenotate presso il ristorante Il Buco o presso il Teatro Tasso A rendere ancora più completo il programma del Festival, contribuisce una mostra fotografica intitolata “Il viaggio di Ulisse” – a cura di Raffaele Celentano fotografo di fama internazionale che non ha dimenticato le sue origini sorrentine – con la quale, sempre presso i locali del Teatro Tasso, sarà messa in luce la relazione tra Sorrento, la sua Penisola, Napoli e la cultura del Mediterraneo. In effetti sono proprio la figura di Ulisse ed il suo collegamento con le mitiche Sirene che hanno ispirato l’ ideazione del Festival. Il “Festival del Mediterraneo”, infatti, nasce dall’idea di un viaggio immaginario e sensoriale nei luoghi e nella cultura mediterranea. Ulisse, l’eroe mediterraneo per eccellenza, fa da guida fantasiosa attraverso le terre, i suoni, i sapori con immagini delle sue avventurose vicissitudini.