Italiano English


    • Periodico di
      Informazione turistica
      Aut. Trib. NA n.3104 del 15.04.1982

      Editrice Surrentum
      Viale Montariello, 8 - Sorrento

      Direttore Responsabile:
      Antonino Siniscalchi

      Redazione:
      Luisa Fiorentino
      Mariano Russo

      'Surrentum' viene stampato in 13.000 copie da 'Tip. La Sorrentina' Sorrento
  • Sponsor

CONCERTO TRIBUTO AI BEATLES

20 LUGLIO 2008 SORRENTO – MARINA GRANDE
22 AGOSTO 2008 – prima serata RAIUNO 

Premio Caruso 2008 - tributo ai beatlesTorna a Sorrento il “Premio Caruso” con una grande serata di musica, trasmessa in prima serata su Raiuno. La novità di quest’anno sarà l’abbinamento fra la premiazione vera e propria e un grande concerto-tributo dedicato ai Beatles. Lo splendido teatro sul mare di Marina Grande di Sorrento sarà lo scenario per uno spettacolo di grande fascino e di contaminazioni tra stili, melodie e epoche musicali. L’evento andrà in onda l’8 agosto sulla prima rete Rai e sarà programmato anche su Rai International e Rai Usa. Il premio ispirato al nome del celebre tenore campano che visse gli ultimi anni di vita a Sorrento attribuisce ogni anno un riconoscimento a un artista che abbia contribuito a diffondere nel mondo la canzone e la cultura italiana. In un grande spettacolo musicale e televisivo si faranno dialogare due anime della musica del Novecento, quella di estrazione lirico-classica e quella pop-rock. Il quartetto di Liverpool sarà omaggiato da una serie di interpreti italianie internazionali che eseguiranno le più celebri canzoni di Lennon, McCartney, Harrison e Ringo Starr. L’ambizione è di rendere il “Premio Caruso” una manifestazione sempre più autorevole e di prestigio nel campo della diffusione e della promozione della cultura musicale, anche nella consapevolezza dell’immagine sempre viva di Sorrento come centro di attrattiva internazionale. La manifestazione è promossa da Comune di Sorrento e Fondazione Sorrento, con il patrocinio della Regione Campania – Assessorato al Turismo e dell’Azienda Autonoma di Soggiorno e Turismo Sorrento Sant’Agnello e la collaborazione di Federalberghi Sorrento.

un programma di Piero Ameli, Paola Di Felicein collaborazione con Alessandro Buccini, Giovanni Giuliani   direzione musicale: Roberto Colombodirettore di produzione:  Franco Cantarellidirezione della fotografia:  Pino Quiniscenografia:  Luigi Dell’Agliovideo-scenografia:  Sergio Gazzoregia: Sergio Colabona

 

 Comunicato Stampa:

Sorrento Premio Caruso 2008

A Sorrento una serata di musica con il “Premio Caruso” e l’omaggio ai Beatles.
Un palcoscenico costruito in mezzo al mare, un’orchestra sinfonica e ritmica di grande livello e un cast di prestigiosi cantanti italiani e internazionali per rendere omaggio alla più famosa band di tutti i tempi. Sul palco si alterneranno musicisti come Skin, Sinead O’ Connor, Neffa, Morgan, Piero Pelù, Dolcenera, la voce della Premiata Forneria Marconi Franz Di Cioccio, i Solis String Quartet, Le Vibrazioni, Marlene Kuntz. Fra i protagonisti anche il cantautore scozzese Donovan, amico e testimone diretto del lavoro del quartetto di Liverpool, avendo fra l’altro partecipato nel 1968 con Mia Farrow e Mike Love dei Beach Boys al celebre viaggio in India del gruppo.
Un vero e proprio set televisivo sarà allestito la sera del 20 luglio a Marina Grande di Sorrento per il “Concerto-tributo ai Beatles”, evento che il pubblico potrà seguire in contemporanea su un grande schermo in Piazza Lauro e poi in tv il 22 agosto in prima serata su Raiuno. E sarà anche l’occasione per consegnare il Premio Caruso 2008, il riconoscimento intitolato a uno dei maggiori cantanti di tutti i tempi, assegnato ogni anno a un grande artista che abbia contribuito a diffondere la cultura italiana nel mondo. Il Premio Caruso 2008 andrà a Carla Fracci. Inoltre uno speciale premio internazionale sarà attribuito a Donovan.
Il tenore napoletano, dopo aver esportato la musica italiana in tutto il mondo, tornò nella sua terra per trascorrere a Sorrento gli ultimi anni della sua vita. Si può dire che Caruso fu forse il primo mito pop del Novecento e in questo la sua parabola artistica può essere accostata a quella dei Beatles. Le registrazioni in vinile della sua voce segnano l’inizio della storia dell’industria discografica, quella storia che in seguito ha trovato il momento di massimo fulgore con i successi dei quattro di Liverpool.
Canzoni:  A Day in the Life, Here Comes the Sun, A Hard Day’s Night / Love Me Do / Ticket to Ride, Help,  Across the Universe, Hey Jude, All You Need is Love, Let it Be, And I Love her / Dear Prudence / Norwegian Wood, Long and Winding Road, Blackbird, Michelle, Come Together, Penny Lane, Eleanor Rigby, Revolution, Get Back, Something, Girl, Strawberry Fields, Golden Slumber, The Fool in the Hill, Yellow Submarine, Yesterday

Come in un vero e proprio concerto la serata non avrà un conduttore, ma vivrà solo di musica e di emozioni. Si ripeterà così la formula già sperimentata con successo negli anni scorsi, con i concerti dedicati a Lucio Battisti, Fabrizio De André, Domenico Modugno. Le brevi parti discorsive tra una canzone e l’altra saranno per lo più affidate ai cantanti, come ideale introduzione, per un ricordo, una breve spiegazione del testo, un aneddoto sui quattro. Unica protagonista sarà la musica dei Beatles, riproposta in nuovi arrangiamenti da un’orchestra sinfonica, la Solis Orkestra, completata sotto la direzione del compositore e arrangiatore Roberto Colombo da una straordinaria sezione ritmica (Paolo Costa al basso, Riccardo Galardini alle chitarre, Ivan Ciccarelli alle percussioni e batteria, Marc Harris al pianoforte e organo e Stefano Barzan alle tastiere), dal coro femminile di Les Balentes e da due quartetti di primissimo livello: i sassofoni del Kansax Quartet e gli archi degli straordinari musicisti dell’ensemble Solis String Quartet. In alcuni brani l’orchestra sarà affiancata dalla banda dell’Associazione musicale Caruso.
Il concerto vivrà anche di imprevedibili duetti che faranno incontrare artisti di diverse generazioni musicali, con i loro stili personali. Le uniche parole non cantate dello spettacolo saranno affidate alla bravura di Giuliana De Sio. L’intento è di far rivivere le più celebri canzoni di Lennon, McCartney, Harrison e Ringo Starr piuttosto che celebrare la band ripercorrendo le tappe della sua storia. Lasciar parlare le canzoni, dando il sapore di un grande concerto popolare, piuttosto che disegnare un profilo del gruppo in stile documentario.
Non sarà solo un concerto ma anche uno spettacolo visivo. Su un grande schermo sulle scogliere scorreranno immagini, foto e video.

La manifestazione è promossa da COMUNE DI SORRENTO e FONDAZIONE SORRENTO, con il patrocinio della REGIONE CAMPANIA – ASSESSORATO AL TURISMO e dell’AZIENDA AUTONOMA DI SOGGIORNO SORRENTO SANT’AGNELLO e la collaborazione di FEDERALALBERGHI SORRENTO.
Il concerto sarà programmato anche su Rai International e Rai Usa.
;