Italiano English


    • Periodico di
      Informazione turistica
      Aut. Trib. NA n.3104 del 15.04.1982

      Editrice Surrentum
      Viale Montariello, 8 - Sorrento

      Direttore Responsabile:
      Antonino Siniscalchi

      Redazione:
      Luisa Fiorentino
      Mariano Russo

      'Surrentum' viene stampato in 13.000 copie da 'Tip. La Sorrentina' Sorrento
  • Sponsor

Sabato 9 Ottobre a Marina Grande

Il PescatoSabato 9, dalle ore 19, riflettori puntati su Marina Grande a Sorrento per il rituale appuntamento con la “Sagra del pesce azzurro”. In vetrina, per soddisfare i gusti degli appassionati di antichi sapori, piatti tipici marinari, con gamberi e calamari fritti e alla brace, primi piatti, dolci e vino. L’evento, giunto alla sua venticinquesima edizione, è allestito dalla comunità parrocchiale di Sant’Anna (guidata da don Angelo Castellano). Per l’occasione, i viottoli del borgo si trasformeranno in un itinerario gastronomico scandito da stand, sedie e tavolini: ad ogni chiosco, il compito di preparare il pesce del Golfo e servirlo in tutte le “salse”. I piatti più gettonati? Le prelibatezze tipiche: gamberi ecalamari, alici fresche di paranza, pasta e fagioli con le cozze, tubettoni coi calamari. Per Marina Grande la sagra del pesce azzurro è da considerare un autentico evento. In effetti, il borgo è da sempre un luogo dove le tradizioni resistono all’usura del tempo. Celebrata da artisti e poeti, immortalata nella celebre pellicola di Sophia Loren “Pane, amore e…”, Marina Grande mantiene il fascino inalterato con le tipiche usanze marinare: il lavoro dei pescatori, l’arte dei maestri d’ascia, la gastronomia raffinata a base di pesce fresco. Tutto merito di una comunità – un migliaio di cittadini – che riesce ancora a mettere al centro della vita del borgo il lavoro, la famiglia e la parrocchia. La sagra del pesce azzurro e la festa della protettrice Sant’Anna ne sono una testimonianza palese: la gente di Marina Grande vive tali eventi con una partecipazione davvero unica nel suo genere. L’annuale sagra del pesce azzurro, in particolare, impegnerà, fin dall’alba, centinaia di volontari per cucinare il “pescato fresco”. Alle 19 le campane a festa della chiesa di Sant’Anna sanciranno l’inizio della sagra nella quale troverà spazio la solidarietà: l’intero ricavato della serata, infatti, sarà destinato alle spese di restyling e manutenzione del tempio parrocchiale.