Italiano English


    • Periodico di
      Informazione turistica
      Aut. Trib. NA n.3104 del 15.04.1982

      Editrice Surrentum
      Viale Montariello, 8 - Sorrento

      Direttore Responsabile:
      Antonino Siniscalchi

      Redazione:
      Luisa Fiorentino
      Mariano Russo

      'Surrentum' viene stampato in 13.000 copie da 'Tip. La Sorrentina' Sorrento
  • Sponsor

Nel nome del Padre e della MadreIl Comune di Sorrento ospita un nuovo importante evento: la presentazione in Prima Nazionale del romanzo scritto dal regista e sceneggiatore Rocco Cosentino e dalla sorrentina Maria Di Donato dal titolo “Nel Nome del Padre e della Madre” edizioni Il Castello basato su due storie vere, ambientato quasi interamente nella città di Sorrento e per il quale è già praticamente ultimata la trascrizione cinematografica. Sono previste a breve le riprese del trailer che verranno girate in città. In questi giorni gli Autori sono stati ospiti alla trasmissione radiofonia “L’Utile e il Dilettevole” e intervistati da Tiziana Rocca, importante PR nazionale e moglie del regista Giulio Base, che ha sottolineato l’importanza del tema trattato e la bellezza della vicenda narrata. La manifestazione, patrocinata dal Comune, dall’Assessorato alle Pari Opportunità e dalla Federazione Albergatori della Penisola Sorrentina, si svolgerà nella splendida cornice della Sala Consiliare del Municipio di Sorrento in piazza S. Antonino, 1 il giorno sabato 19 febbraio 2011 alle ore 17.00 alla presenza delle massime autorità politiche, cittadine e della stampa. Ospiti d’onore il prof. Giuseppe Maio, noto andrologo e coordinatore Triveneto della Società Andrologica Italiana, il dott. Ruggero Chinaglia importante psicoterapeuta e Presidente dell’Associazione Cifrematica, la dott.ssa Susanna Sartori esperta di Diritti Umani Internazionali e naturalmente i due Autori che parleranno dell’importante tema trattato: le problematiche di coppia, l’infertilità e la sindrome di Klinefelter che il libro tratta, per la prima volta al mondo, in letteratura. La cittadinanza è invitata. Ingresso libero.