Italiano English


    • Periodico di
      Informazione turistica
      Aut. Trib. NA n.3104 del 15.04.1982

      Editrice Surrentum
      Viale Montariello, 8 - Sorrento

      Direttore Responsabile:
      Antonino Siniscalchi

      Redazione:
      Luisa Fiorentino
      Mariano Russo

      'Surrentum' viene stampato in 13.000 copie da 'Tip. La Sorrentina' Sorrento
  • Sponsor

I tuoi sogni iniziano da qui

Dalla città delle Sirene, nel magico teatro intitolato alla mitica maga tassiana, il saggio di fine anno per la scuola “Spazio Danza” di Sorrento ha concluso con suggestioni oniriche il duro lavoro degli allievi che per un anno, guidati dalle direttrici Mariana Gargiulo e Mariangela Morvillo, si sono formati dai primi passi alle punte . Dal balletto classico “La bella addormentata” di Tchaikovsky al flamenco, fino all’esplosione di hip hop, lo spettacolo ha catturato emozioni ed applausi. “La nostra scuola- afferma Mariana Gargiulo- è la realizzazione di un sogno, dove danza e creatività si uniscono e dove i nostri numerosi allievi, supportati dalla professionalità dei docenti, arrivano a diplomarsi con il confronto di coreografi e ballerini di fama internazionale, come Silvio Oddi, Mauro Mosconi, Roberto Baiocchi e tanti altri.” Il musical al Teatro Armida di Sorrento è l’ultima grande suggestione, con talenti in erba che integrano la danza classica accademica e l’hip hop, il modern jazz con il contemporaneo, con performance nella break dance curata dal maestro Luigi Alberto Russo. “Il nostro scopo-aggiunge Mariangela Morvillo- è quello di trasmettere i valori più alti della danza, che sono quelli della disciplina, del rispetto e della socializzazione. Ci teniamo a formare soprattutto umanamente i nostri giovani allievi.” Una bella realtà sorrentina, nata nel 2005, presente con numerose iniziative sul territorio, che uniscono il mondo della danza a quello della moda, la musica e lo spettacolo. “Spazio Danza mi ha insegnato tanto-afferma la piccola star della break Ginevra d’Esposito- ma soprattutto a danzare con la gioia nel cuore.”

Emanuela Rajola