Italiano English


    • Periodico di
      Informazione turistica
      Aut. Trib. NA n.3104 del 15.04.1982

      Editrice Surrentum
      Viale Montariello, 8 - Sorrento

      Direttore Responsabile:
      Antonino Siniscalchi

      Redazione:
      Luisa Fiorentino
      Mariano Russo

      'Surrentum' viene stampato in 13.000 copie da 'Tip. La Sorrentina' Sorrento
  • Sponsor

Cavallo NapoletanoIl Cavallo Napoletano, sembrava una razza estinta. Giuseppe Maresca, di Piano di Sorrento, appassionato di arte equestre, non vi ha creduto ed ha iniziato indagini attente e particolari, senza limiti di tempo e di spazio; ha lottato per la “resurrezione” del leggendario cavallo che rappresenta la storia e la passione equestre del popolo napoletano. Non per nulla è nello stemma della città partenopea. Gli sforzi, gli impegni ed i sacrifici di Maresca hanno raggiunto il risultato voluto: partendo dallo studio delle caratteristiche dell’animale, dopo aver girato il mondo, è stato ottenuto il “Cavallo Napoletano”, istituendo, proprio a Piano di Sorrento, un’Accademia di Arte Equestre intitolata a Federico Grisone, primo cavallerizzo al mondo ad aver pubblicato un trattato di alta equitazione. Trattasi di un cavallo ineguagliabile ambito dalle corti di tutta l’Europa per la sua figura e per la sua bellezza e che, secoli or sono, ha rappresentato il territorio napoletano. Questa razza, punta di privilegio della scuola napoletana di equitazione, istituita nel sec. XVI ha dato origine a quella di Vienna, di Saumur e Jerez. Per godere di questi sacrifici e del conseguente successo è stato organizzato, per il 1° ottobre, a Piano di Sorrento, a Villa Fondi, un meeting culturale di importanza eccezionale: “Il Cavallo Napoletano fra storia e mito, la rinascita di un emblema di Napoli”. La manifestazione avrà inizio alle ore 16,30 con l’esibizione di figure di alta scuola classica con il cavallo condotto da Antonio Ambrosanio accompagnato dalla musica degli allievi del Conservatorio di S. Pietro Maiella di Napoli. Alle ore 17,30, nella sala convegni, si svolgerà la presentazione dell’evento, presieduta da Jean- Noel Schifano (giornalista, scrittore) con gli interventi di Maria Perna Franchini (napoletana vivente in Francia e traduttrice de “La favola del cavallo” di Maria Orsini Natale), di Domenico Orsini (giornalista e attore, che leggerà alcuni brani), di Federico Libero Italico (architetto urbanista specializzato in restauro dei monumenti) e di Tommasina Buretta (Direttore Responsabile del Museo Archeologico Territoriale della Penisola Sorrentina “G. Vallet”). Contemporaneamente saranno allestite due mostre, una di Pittura Contemporanea sul cavallo napoletano, a cura di Antonino Russo ed un’altra di Stampe nei secoli raffiguranti il cavallo napoletano a curata d Carlo Maresca di Serracapriola. Sarà un evento eccezionale che, oltre a procurare gioia e soddisfazione a Giuseppe Maresca, farà vivere all’intera Penisola Sorrentina una giornata particolare che entrerà a far parte della storia dell’arte equestre.

Nino Cuomo