Italiano English


    • Periodico di
      Informazione turistica
      Aut. Trib. NA n.3104 del 15.04.1982

      Editrice Surrentum
      Viale Montariello, 8 - Sorrento

      Direttore Responsabile:
      Antonino Siniscalchi

      Redazione:
      Luisa Fiorentino
      Mariano Russo

      'Surrentum' viene stampato in 13.000 copie da 'Tip. La Sorrentina' Sorrento
  • Sponsor

Benvenuti in casa EspositoE’ nato a Milano, ma ha sempre portato Napoli nel cuore. Pino Imperatore, figlio di emigranti partenopei, fondatore del Laboratorio di scrittura comica ed umoristica Achille Campanile e responsabile della sezione scrittura comica del Premio Massimo Troisi è anche autore di “Benvenuti in Casa Esposito”, il libro che sarà presentato sabato 25 febbraio, alle ore 17 e trenta, presso la sala consiliare del Comune di Sorrento.
All’incontro prenderanno parte, tra gli altri, il sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo, l’assessore all’Istruzione e alle Pari Opportunità, Maria Teresa De Angelis, gli scrittori Angie Cafiero e Gianni Puca, gli attori Giancarlo De Simone e Nando Varriale, il giornalista Giovanni Leone e i componenti del Gulp, il Gruppo Umoristi Ludici Postmoderni.
Pino ImperatoreL’evento è promosso dall’assessorato all’Istruzione e alle Pari Opportunità del Comune di Sorrento in collaborazione con Gli Eventi di Carolina Ciampa.
“Benvenuti in Casa Esposito” è ambientato nel rione Sanità, uno dei più affascinanti e misteriosi di Napoli, dove è nato il principe della risata Totò. Qui vive, con la sua famiglia allargata, Tonino Esposito, orfano di un boss della camorra. Tonino riceve dal clan un sussidio mensile e potrebbe vivere di rendita. Invece si intestardisce a voler imitare le gesta paterne, senza riuscirvi. Perché è goffo, sfigato, arruffone, incapace di difendersi: un antieroe tragicomico, che tra incubi e visioni, ingenuità e imbranataggini, ne combina di tutti i colori. Uno spaccato divertente e allo stesso tempo crudele della Napoli contemporanea, città dalle mille contraddizioni e dalle tante difficoltà, capace però di non perdere mai la speranza in un futuro migliore.

fonte Servizio Ufficio Stampa Ago Press