Italiano English


    • Periodico di
      Informazione turistica
      Aut. Trib. NA n.3104 del 15.04.1982

      Editrice Surrentum
      Viale Montariello, 8 - Sorrento

      Direttore Responsabile:
      Antonino Siniscalchi

      Redazione:
      Luisa Fiorentino
      Mariano Russo

      'Surrentum' viene stampato in 13.000 copie da 'Tip. La Sorrentina' Sorrento
  • Sponsor

Caseificio ApredaGrande successo per il caseificio Apreda, che trionfa nella sesta edizione del Gran Galà Tour del Provolone del Monaco Dop. L’azienda sorrentina si è classificata al primo posto nella speciale graduatoria riservata ai prodotti caseari con oltre 12 mesi di stagionatura, bissando così la vittoria dello scorso anno. In premio, i vertici del caseificio sorrentino hanno ricevuto il trofeo in bronzo disegnato per l’occasione dall’artista Antonio Gargiulo. Il concorso è organizzato annualmente dal consorzio di tutela della Dop in collaborazione con l’Organizzazione Nazionale Assaggiatori Formaggio (Onaf). A parteciparvi sono esclusivamente i caseifici iscritti alla Dop, il cui territorio comprende tredici Comuni dell’area sorrentino-stabiese: Agerola, Casola di Napoli, Castellammare di Stabia, Gragnano, Lettere, Massa Lubrense, Meta, Piano di Sorrento, Pimonte, Sant’Agnello, Santa Maria La Carità, Sorrento e Vico Equense. Il provolone del monaco, d’altronde, è per definizione un formaggio a pasta filata, stagionato per almeno sei mesi e prodotto prettamente con latte crudo proveniente da bovini allevati esclusivamente nella zona compresa tra la penisola sorrentina ed i monti Lattari. La premiazione, a Vico Equense, è stata preceduta da un convegno sul ruolo che la dop riveste nella prospettiva dello sviluppo economico e della valorizzazione dell’area sorrentino-stabiese. Tra i relatori, Giosuè De Simone e Vincenzo Peretti, rispettivamente presidente e direttore del consorzio di tutela del provolone del monaco dop, Maria Sarnataro, vicepresidente dell’Onaf, Mena Caccioppoli, presidente della federazione provinciale della Coldiretti, e Pietro Foglia, presidente della commissione Agricoltura della Regione Campania.

Annarita Siniscalchi