Italiano English


    • Periodico di
      Informazione turistica
      Aut. Trib. NA n.3104 del 15.04.1982

      Editrice Surrentum
      Viale Montariello, 8 - Sorrento

      Direttore Responsabile:
      Antonino Siniscalchi

      Redazione:
      Luisa Fiorentino
      Mariano Russo

      'Surrentum' viene stampato in 13.000 copie da 'Tip. La Sorrentina' Sorrento
  • Sponsor

Sorrento in tre dimensioni grazie al Sant’Anna Institute.

Sorrento in tre dimensioni? Sarà presto possibile grazie ad un progetto promosso dal Sant’Anna Institute-Sorrento Lingue (SASL) dal titolo “Sorrento 3D”.

L’iniziativa, patrocinata dal Comune di Sorrento, rientra nei programmi accademici (afferenti agli Italian Studies, le scienze sociali e naturali, i Business Studies, l’arte e l’archeologia), che il SASL organizza per studenti universitari americani provenienti da numerosi atenei di tutti gli Stati Uniti.

Il progetto, particolarmente stimolante ed innovativo, è stato ideato e sviluppato dal prof. Jeffrey Johnston, docente di Architettura presso l’Alfred State College (Stato di New York, USA), e si avvarrà della preziosa e fattiva collaborazione dei suoi studenti, impegnati in un semestre di studio a Sorrento (gennaio – maggio 2013).

Scopo del progetto – che sarò presentato presso la Sala Comunale di Sorrento il prossimo 11 febbraio – è consentire la visualizzazione di Sorrento in scala tridimensionale, tramite Googl Earth (applicazione gratuitamente e rapidamente scaricabile da internet), da qualsiasi parte del mondo ci si trovi.

Google Earth consente di visualizzare fotografie aeree e satellitari della Terra con un dettaglio molto elevato (inferiore al metro quadrato), nonché informazioni di varia natura sui diversi siti caricati nell’applicazione (descrizioni storiche dei monumenti, informazioni di contatto e così via), semplicemente cliccando sul sito di interesse con il tasto destro del mouse.

Gli studenti dell’Alfred State saranno impegnati in un primo step finalizzato alla documentazione storica e alla ricerca dei siti di maggiori interesse presenti nel territorio sorrentino (a livello istituzionale, culturale ed artistico). Successivamente si passerà a produrre una ricca documentazione fotografica che sarà utilizzata per dar vita (tramite Google SketchUp) a dei modelli in 3D dei siti precedentemente selezionati.

Al momento, solo le principali città del mondo (soprattutto le grandi metropoli del Nord America) sono ammirabili in 3D in Google Earth, dal proprio computer. Inserire Sorrento tra tali città arrecherà indubitabilmente un indiscutibile vantaggio alla comunità sorrentina, in termini di massima visibilità nel web, anche in virtù della possibilità di rendere fruibili, da parte degli utenti di tutto il mondo, una serie di informazioni descrittive dei siti selezionati (compresi quelli meno noti al grande pubblico ma ugualmente caratterizzanti il territorio).

Si prevede inoltre di estendere il progetto alle attività turistico-ricettive (ristoranti ed alberghi) e a quelle di carattere commerciale (settore terziario). Tale possibilità permetterà di ampliare la ricaduta positiva del progetto sulla comunità sorrentina, dando la possibilità anche alle attività commerciali operanti in loco di avvalersi di tale servizio, certamente funzionale alla visibilità internazionale di un comprensorio ad altissima vocazione turistica qual è Sorrento ed il suo territorio.

Fasi del progetto:

  • La prima fase, sviluppata nel corso del 2013, si concentrerà sui siti di carattere istituzionale ed artistico (da definire)
  • La seconda fase, prevista per la primavera del 2014, sarà focalizzata sulle attività turistico-ricettive (alberghi e ristoranti)
  • La terza, da realizzare nella primavera 2015, si concentrerà sulle attività commerciali (servizi e terziario)

“Obiettivo principale del progetto – spiega la Direttrice del SASL, Dott.ssa Cristiana Panicco – è offrire un contributo alla visibilità di Sorrento nel mondo, rafforzandone l’immagine e la promozione turistica e mettendo al servizio della nostra comunità l’impegno e la creatività di giovani menti, dinamiche ed entusiaste, in uno spirito di confronto e di scambio interculturale”.