Italiano English


    • Periodico di
      Informazione turistica
      Aut. Trib. NA n.3104 del 15.04.1982

      Editrice Surrentum
      Viale Montariello, 8 - Sorrento

      Direttore Responsabile:
      Antonino Siniscalchi

      Redazione:
      Luisa Fiorentino
      Mariano Russo

      'Surrentum' viene stampato in 13.000 copie da 'Tip. La Sorrentina' Sorrento
  • Sponsor

Sorrento Venerdi 04.10.13 rivive la "Pompei sospesa"A Sorrento rivive il successo del Maschio Angioino di Napoli: le anime, i colori, le musiche, le scene, gli “odori” della Pompei sepolta.
Nella suggestiva cornice del Teatro Armida Venerdì 4 Ottobre alle h 21 verrà replicato infatti l’adattamento teatrale di “Pompei Sospesa”, tratta dal libro di Stefania Cascone Menduni de Rossi “Il Prodigio del Sistro dalla Pompei sepolta” (Ed. F. Di Mauro).
http://pompeivive.jimdo.com/

Tra i contenuti dello spettacolo, spicca la rivisitazione in chiave moderna della città sommersa dall’eruzione del Vesuvio nel 79 d.C. La cittadina vesuviana di oggi viene confrontata con quella di secoli e secoli fa, attraverso lo sguardo di Sabina (Gilda Arpino), una sacerdotessa di Iside che si ritrova catapultata nella Pompei attuale. Uno spettacolo del tutto nuovo, con un cast d’eccezione : Gilda Arpino, regista e protagonista nel ruolo di Sabina; l’attrice Barbara Bovoli, nei panni dell’archeologa Eva; il celebre Mario Ermito – prossimamente in tv al fianco di Gabriel Garko, dove sarà coprotagonista in una nuova fiction di canale 5 – che interpreterà Claudio, il pescatore cristiano.
Non si tratterà però della Pompei come viene dipinta dai media adesso – spiega l’attrice – perché porteremo in scena qualcosa di positivo, di nuovo e che ne metta in luce le cose belle che ci ha lasciato. Lo spettacolo con cui tornerò in scena servirà a farci riscoprire le radici della nostra terra, rivivendola fra attraverso gli occhi e le emozioni di questa sacerdotessa proveniente dal passato classico». Prescindendo dalla grave situazione degli scavi archeologici si tenterà di rievocare le radici storiche di Pompei che si tramandano da secoli.