Italiano English


    • Periodico di
      Informazione turistica
      Aut. Trib. NA n.3104 del 15.04.1982

      Editrice Surrentum
      Viale Montariello, 8 - Sorrento

      Direttore Responsabile:
      Antonino Siniscalchi

      Redazione:
      Luisa Fiorentino
      Mariano Russo

      'Surrentum' viene stampato in 13.000 copie da 'Tip. La Sorrentina' Sorrento
  • Sponsor

Giuliana GargiuloProsegue – a grande richiesta! – anche in agosto la rassegna “Sorrento gentile”, a cura di Giuliana Gargiulo, con nuovi attesissimi incontri nel Chiostro di San Francesco con noti protagonisti del teatro, del giornalismo, della letteratura. Inaugurata con strepitoso successo dall’esplosiva madrina d’onore Marisa Laurito (pienone da capogiro, ospite d’eccezione Alfonso Iaccarino del Don Alfonso, l’attrice accolta con affetto, applausi, tantissimi libri venduti e autografati), dopo il grande interesse suscitato dall’incontro con il giornalista Claudio Angelini con il suo libro “Obama. Un anno di Sfide” (Rizzoli), relatore il professore Fulvio Tessitore, e dopo l’affettuoso e caloroso omaggio a Luciano De Crescenzo, scrittore tra i più venduti al mondo e tra i più amati dal pubblico italiano, si prosegue con un decano del giornalismo italiano, lo storico e saggista Antonio Ghirelli, già direttore di quotidiani, settimanali e del Tg2, acuto testimone del nostro tempo nonché autore di una memorabile “Storia di Napoli”, che giovedì 5 agosto, relatore Nino Cuomo, sempre nel Chiostro di San Francesco, sempre alle 19, presenterà il suo ultimo libro “Una certa idea di Napoli” (Mondadori): gesta, epidemie, speranze e sconfitte di un “popolo grande” come quello napoletano, rievocate con lo spirito di un flâneur appassionato e indomito. Tra le suggestioni di una storia antichissima, leggende popolari e atmosfere da Belle époque ormai sbiadite, Ghirelli ci ricorda che “una certa idea di Napoli” è quella fiamma sempre viva che ogni suo cittadino porta con sé. Tra parole e musica, diario intimo e acuta cronaca di costume, il ritratto romanzesco, ma tutto vero, di una città unica e magica. Atmosfere incantate per l’appuntamento del 12 agosto con lo scrittore libanese Hafez Haidar e il suo “La prediletta del profeta” (Piemme), incentrato sulla figura di Fatima, quarta figlia di Maometto che andò in sposa ad Alì, cugino del Profeta, e fu l’unica figlia ad assicurargli una discendenza: per questo è da sempre ricordata come la Prediletta. Ultime due date il 19 agosto con la presentazione dell’Agenda Sorrentina 2011, quest’anno dedicata alle canzoni di Sorrento che include melodie note come Torna a Surriento e Caruso ma anche “Sorrento di sempre”, musicata da Franco Nico su una poesia di Giuliana Gargiulo e sabato 21 agosto, presentato  a Nino Cuomo, con Shodo Habukawa, capo dei monaci buddisti shingon, legato a lungo da una profonda amicizia con don Luigi Giussani, fondatore del movimento di Comunione e Liberazione scomparso nel 2005. La rassegna voluta dal sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo, cui va anche il merito di aver pensato al bel titolo, è curata da Giuliana Gargiulo, sorrentina di nascita e napoletana di adozione, nipote dello storico Manfredi Fasulo, autrice di interviste a protagonisti del mondo della cultura e dello spettacolo e di numerosi libri (molti su Sorrento), nonchè animatrice di importanti eventi: “Questa rassegna , ha sottolineato la giornalista- scrittrice, nasce da una felice e poetica intuizione. Sorrento ha una vocazione turistica, ma non solo. La città deve tornare a riscoprire l’antico ruolo di centro culturale”. “Vogliamo investire molto nella promozione di eventi – ha confermato infatti il sindaco Cuomo – Sorrento Gentile, vuole sottolineare lo spirito di questa terra, legato all’ospitalità, che può offrire ai visitatori e ai cittadini occasioni di svago sommati a momenti di crescita culturale”.

articolo di Ciro Cacciola