Italiano English


    • Periodico di
      Informazione turistica
      Aut. Trib. NA n.3104 del 15.04.1982

      Editrice Surrentum
      Viale Montariello, 8 - Sorrento

      Direttore Responsabile:
      Antonino Siniscalchi

      Redazione:
      Luisa Fiorentino
      Mariano Russo

      'Surrentum' viene stampato in 13.000 copie da 'Tip. La Sorrentina' Sorrento
  • Sponsor

In occasione della Mostra allestita nelle sale di Villa Fiorentino “Viaggio nell’Impressionismo: da Monet a Gauguin”, la Fondazione Sorrento propone per il 20 giugno alle 20:30 un concerto a tema con le 130 opere esposte: “Impressionismo Francese in Musica” con musiche di Debussy, Ravel, Fauré, L. Rohozinski.

L’impressionismo musicale è nato quasi in contemporanea con il movimento artistico di fine ‘800 e con esso ne condivide la rappresentazione dalla natura e puntando sul timbro, o meglio “il colore”, degli strumenti.

Il concerto, organizzato in collaborazione con S.C.S. Società Concerti Sorrento, è realizzato dalla Harp Trio Chagall con Adriana Cioffi – arpa, Catello Coppola – flauto e Simone De Pasquale – viola, direttore artistico Paolo Scibilia.

Chi avrà acquistato il biglietto alla mostra nella giornata avrà diritto ad assistere al concerto con il posto riservato.

PROGRAMMA:

J. Ibert Deux Interludes
– Andante espressivo
– Allegro vivo

M. Ravel Sonatine
– Modéré
– Mouvement de Menuet
– Animé
_______________

G. Fauré Pavane Op. 50

L. Rohozinski Suite Breve
– Un peu lent
– Trés modéré
– Assez vite
– Modéré
– Assez vite
– Vite

C. Debussy Sonate
– Lento, dolce rubato
– Interlude
– Allegro moderato, ma risoluto

____

IL GRUPPO

TRIO CHAGALL. Trio, stabile da numerosi anni, si é formato musicalmente pressi il Conservatori “Verdi”di Milano, l’Accademia Chigiana di Siena e la Scuola di Perfezionamento Musicale di Fiesole, sotto la guida di notori musicisti, come B. Giuranna, O. Mazzia, M. Caroli, B. Canino, G. Pretto. Vincitore di numerosi premi internazionali (Concour National de Paris, International Jest Competition in Finlandia, Chamber Music Competition “M. Tournier”) e borse di studio. Esegue, oltre al repertorio tradizionale composto per tale formazione, anche molto repertorio moderno, specie dell’Impressionismo (Racel, Debussy, Faure’, Rohozinsky) e contemporaneo (Saarhiao, Gubaidulina, Takemitsu, Bertrand, Hosokawa, Azzan e altri..) e brani di giovani compositori a noi dedicati; Ha recentemente concluso un progetto discografico con l’etichetta “Stradivarius” sul repertorio per Trio. Realizza inoltre tuttora un’accurata ricerca storica e filologica sui brani ed autori spesso dimenticati o difficilmente eseguiti, ma non per questo meno affascinanti, in particolare sulla Musica Degenerata (Entertete Musik) bandita dai regimi totalitari del secolo scorso.

Catello Coppola, flauto. Inizia lo studio del Flauto all’età di 14 anni, diplomandosi con il massimo dei voti, presso il Conservatorio di musica “D. Cimarosa” di Avellino sotto la guida del M° S. Lombardi. Segue numerosi corsi di perfezionamento e masterclass in flauto e musica da camera con solisti di chiara fama nazionale ed internazionale come S. Lombardi, C.Klemm, M. Larrieu, P.L. Graf, A. Griminelli, M. Marasco, D. Formisano, A. Oliva, G. Pretto, J.L. Beaumadier, I. Varricchio, M. Caroli ed altri. Vincitore di diverse borse di studio (Borsa di studio Gubbiosummerfestival, Premio “Crescenzo Buongiorno”, Premio “Leopoldo Mugnone”) risulta altresì vincitore di numerosi concorsi nazionali ed internazionali. Si è esibito in numerose sale e teatri in Italia (Arena di Verona, Palco Ranghiasci a Gubbio, Teatro Manzoni a Bologna, Teatro Massimo a Pescara, Teatro Verdi a Firenze, Teatro Romano di Fiesole, Auditorium Lingotto e Teatro Colosseo a Torino, Sala Puccini, Sala Verdi, Teatro Dal Verme e Teatro Arcimboldi a Milano, Auditorium Parco della Musica e Auditorium della Conciliazione a Roma) ed all’estero (Inghilterra, Francia, Spagna, Austria, Slovenia, Croazia, Svizzera, Germania, Olanda, Cina, Emirati Arabi) collaborando con diverse orchestre nazionali, principalmente la ESO, Ensemble Symphony Orchestra, sia suonando con solisti come Maxence Larrieu, Giuseppe Nova e Mario Caroli. Fonda poi il quartetto “Quatuor de flutes” con i M° Maria Aiello, Carmineluigi Amabile, Francesca Paola Aybar Criscuolo, dove riveste il ruolo di 1° flauto e ottavino, ed il duo flauto e arpa “Duo Renoir” con il M° Adriana Cioffi, ed il trio flauto, viola e arpa “Trio Chagall” con i M° Simone De Pasquale e Adriana Cioffi, con il quale vince il prestigioso Concorso Internazionale “Marcel Tournier” per la sez. Musica da Camera, e con cui avvia un progetto di incisione di lavori moderni e contemporanei per tale formazione per la casa discografica “Stradivarius”.
Ammesso alla Musikhochschule di Lugano, ha frequentato il MAS (Master of Advanced Studies) sotto la guida del M° M. Caroli concludendo a pieni voti i suoi studi con una originale tesi sulla Entartete Musik, la musica degenerata cancellata dal Reich nazista. Vincitore del Concorso a cattedra per l’insegnamento di Flauto, sia per gli istituti d’istruzione secondaria di I e II grado, ricopre attualmente il ruolo di docente di Flauto presso il Liceo Musicale di Torre Annunziata (NA).
È ammesso alla Scuola di Musica di Fiesole nella classe del M° Bruno Canino con il quale approfondisce il repertorio da camera per flauto e pianoforte, in particolar modo il repertorio del ‘900 italiano e storico, e si laurea ulteriormente in Musica da camera presso il Conservatorio di musica “G. Verdi” di Milano sotto la guida del M° Ida Varricchio con votazione di 110 lode e menzione d’onore. Ammesso all’Accademia Chigiana di Siena, frequenta il corso di Musica da Camera in formazione di Trio Flauto, Viola e Arpa sotto la guida del M° Bruno Giuranna, analizzando con perizia il repertorio tradizionale e contemporaneo per tale formazione.
Dedicatario di diverse opere per flauto (Salterelli, Lusi), ha inciso lavori contemporanei per “Baryton” ed è’ altresì laureato in Controllo di Qualità presso la Facoltà di Farmacia dell’ateneo “Federico II” di Napoli con votazione di 110 lode e menzione d’onore, laureato in Chimica e Tecnologia Farmaceutica presso la suddetta Facoltà con votazione di 110 lode e menzione d’onore, nonché abilitato all’esercizio della professione di farmacista con il massimo dei voti.

Simone De Pasquale, viola. Nasce a Milano, città nella quale compie gli studi musicali presso il Conservatorio “G. Verdi”, diplomandosi dapprima in violino sotto la guida del M. O. Scilla e conseguendo il diploma di secondo livello per lo stesso strumento sotto la guida del M. F. Luciani, e successivamente il diploma in viola con P. Mianiti. Si perfeziona con Dora Schwarzberg all’Accademia della Fondazione Romanini di Brescia e all’Accademia di Pinerolo.
Si perfeziona sempre a Milano in viola con Simonide Braconi, a Berlino con Máté Szűcs e Wilfried Strehle e in Austria con Tabea Zimmermann, completando contemporaneamente gli studi superiori di secondo livello in viola. Sin dal periodo scolastico intraprende un’intensa attività cameristica in diverse formazioni (dal duo al settimino) che continua tuttora. Dopo varie esperienze teatrali come primo violino solista nella compagnia “La nuova operetta” di Nadia Furlon e presso la Compagnia di marionette “C. Colla e Figli”, nel 2000 entra stabilmente a far parte dell’Orchestra Verdi di Milano, dove lavora con direttori di fama internazionale come Riccardo Chailly, Placido Domingo e Manfred Oneck. Recentemente ha avviato collaborazioni con il Teatro “La Fenice” di Venezia e il Teatro alla Scala di Milano.

Adriana Cioffi, arpa. Inizia lo studio dell’arpa presso il Conservatorio di Musica San Pietro a Majella di Napoli sotto la guida di Maria Rosa‐ ria Vanacore, con cui si diploma con il massimo dei voti e lode. Si perfeziona poi con Jana Bouskova al Koninklijk Conservatorium di Bruxelles e successivamente con Olga Giusy Mazzia, prima arpa dell’Orchestra del Teatro alla Scala. Ha inoltre studiato composizione sotto la guida di Enrico Renna, conseguendo il diploma di primo livello con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio di Musica San Pietro a Majella di Napoli. Ha poi conseguito il biennio specialistico, con il massimo dei voti e la lode, al Conservatorio G. Verdi di Milano, nella classe di composizione di Sonia Bo, ed attualmente insegna Armonia ai corsi serali organizzati dal Conservatorio di Muisca “G. Verdi” di Milano. Vincitrice del primo premio del Concorso di composizione Festival del Golfo 2018, del secondo premio ex-aequo del Concorso di composizione Assami 2020, terzo premio del Concorso di composizione SIMM 2021, oltre a diversi concorsi, sia in qualità di arpista solista che in formazione da camera. Si è esibita in importanti sale da concerto in Italia e all’estero (Bulgaria, Belgio), suonando in diverse formazioni strumentali, anche in qualità di solista, e collaborando con numerose orchestre come quella del Teatro Petruzzelli di Bari, l’Orchestra la Verdi di Milano, l’Orchestra dell’Accademia del Teatro alla Scala, la Filarmonica della Scala e i Cameristi della Scala.


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi